Top
Image Alt

PROCESSO DIDATTICO

  /  PROCESSO DIDATTICO

Lezioni in aula

Il percorso quadriennale prevede 1.100 ore di didattica in aula. Durante le sessioni in aula la metodologia didattica varierà in base alle scelte e agli obiettivi del trainer, nonché in relazione al tema trattato. Saranno privilegiate strategie formative che richiedono uno stretto e costante coinvolgimento del trainee, come ad esempio esercitazioni individuali e di gruppo, presentazione e discussione di casi da parte degli allievi o di gruppi di essi, role-playing, proiezione di video e film utili a mostrare attività cliniche o setting terapeutici. I trainer potranno utilizzare presentazioni in ppt/pdf o altro materiale cartaceo o multimediale, che verrà distribuito in aula o tramite la piattaforma e-learning.

Tutoraggio

È previsto un accompagnamento costante nel processo di apprendimento da parte di un tutor di processo, che favorirà la comunicazione tra tutti gli attori della scuola: allievi, trainer, direzione e segreteria. Faciliterà e modererà l’accesso alla piattaforma online, organizzando i contenuti e i materiali didattici in sezioni tematiche. Accompagnerà l’allievo durante la scelta e la progettazione dei tirocini, nella preparazione degli esami previsti durante il percorso, financo la stesura della tesi, promuovendo costantemente l’empowerment e la responsabilizzazione del terapeuta in formazione.

Tirocinio

Il corso prevede lo svolgimento di 200 ore annuali nel primo biennio e di 150 ore annuali nel secondo biennio di tirocinio pratico presso strutture convenzionate operanti nel campo della psicoterapia. Per la strutturazione delle abilità e delle competenze di tipo personale e clinico saranno attivati laboratori esperienziali, attività psicoterapeutiche rivolte agli allievi e attività di tirocinio presso strutture specialistiche pubbliche e private, tra cui: Dipartimenti di Salute Mentale, Servizi di Neuropsichiatria Infantile, Istituti Penitenziari, Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza - R.E.M.S., Servizi per le Dipendenze – SERD, Centri specializzati accreditati specializzati per la psicoterapia, ecc..

Supervisione

Fa parte della metodologia didattica anche la supervisione in aula e individuale, intesa come attività di crescita e sviluppo personale e professionale. La supervisione è prevista per il terzo e quarto anno, per un totale di 100 ore annue. Agli allievi che chiederanno, in virtù di proprie esigenze professionali, attività di supervisione prima del terzo anno, la scuola sarà disponibile a fornire supporto, riconoscendo questo impegno all’interno delle ore definite da programma per la supervisione.

Focus sulla relazione terapeutica

Consapevoli dell’importanza che la relazione terapeutica assume all’interno del trattamento, ASCCAM pone una particolare attenzione a questo aspetto, integrando il classico approccio CBT (fortemente incentrato sull’acquisizione di tecniche codificate di intervento) con laboratori esperienziali volti a far approfondire e acquisire ottime capacità personali di conduzione della seduta da parte del terapeuta. Tale attenzione è da intendersi quale valore aggiunto per il terapeuta ASCCAM, il quale sarà in grado di coniugare nei suoi interventi, l’ampio set di strumenti e tecniche cognitivo-comportamentali di prima, seconda e terza generazione, con una profonda conoscenza dei propri vissuti emotivi e della gestione degli stessi nella relazione terapeutica. In tale ambito viene dato particolare rilievo ad attività che permettono l’auto-osservazione e l’auto-analisi dell’allievo sia sul piano comportamentale sia su quello cognitivo ed emotivo. Il trainee viene stimolato ad acquisire abilità di autocontrollo e autogestione, da applicare anche nell’attività terapeutica con i pazienti. Le emozioni e la loro gestione assumono in quest’ottica un’importanza strategica, diventando fattori di modificazione della percezione cognitiva e comportamentale dell’essere e viceversa.

Valutazione del processo didattico

La valutazione dei contenuti, dei trainer e del complessivo programma, è parte integrante del processo didattico. Il presupposto di partenza nella valutazione è la considerazione dell’allievo quale collega psicologo/medico in grado di fornire un suo consapevole contributo al miglioramento continuo della didattica mediante il suo punto di osservazione. La valutazione è elemento fondante per ASCCAM e viene agita e monitorata attraverso il sistema di gestione della qualità interno (ISO 9001:2015). I risultati periodici e finali assunti dal processo valutativo sono costantemente monitorati e considerati dal Comitato Scientifico e dalla Faculty, al fine di porre ogni utile correttivo e/o azione di mitigazione.